Ngugi, è l'amore che suscita la speranza

Autore kenyota presenta 'Il mago dei corvi' alla Milanesiana

(ANSA) - MILANO, 25 GIU - "L'elemento che suscita più speranza nel nostro mondo è l'amore, perché l'amore è espressione, sogni, possibilità e oggi nel mondo dobbiamo osare sognare ed amare". Questo il messaggio che Ngugi wa Thiong'o porterà domani sera sul palco della Milanesiana, in un incontro dal titolo La speranza e la letteratura, durante il quale gli verrà consegnato il Premio Rosa d'oro e dialogherà con i colleghi Wole Soyinka e John Coetzee, entrambi premi Nobel per la letteratura, riconoscimento di cui si è parlato più volte per lo stesso scrittore kenyota.
    Al Piccolo Teatro Grassi Ngugi, imprigionato negli anni '70 ed esiliato per oltre 20 anni per il suo impegno a favore del suo popolo e del diritto a usare la lingua natia, leggerà brani di uno dei suoi libri più noti, 'Il mago dei corvi', uscito nel 2006, ma che arriva solo ora in Italia, grazie a La nave di Teseo.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA