Torna il festival di Pergine

Spettacoli dal 7 al 15 luglio sul rapporto uomo-donna

(ANSA) - TRENTO, 15 GIU - "Chimere" è il titolo della 42/a edizione del festival Pergine Spettacolo Aperto in programma dal 7 al 15 luglio. Previsti spettacoli, performance, talks, laboratori, installazioni che animeranno il centro storico di Pergine Valsugana. Il tutto alla ricerca delle nuove chimere del mondo contemporaneo.
    La rassegna vuole ripensare - dicono gli organizzatori - i ruoli di genere oggi, capire la trasformazione dei paradigmi culturali legati alle funzioni del maschile e del femminile e interrogarsi su cosa vuol dire sentirsi uomini e donne nella nostra società. Tra le proposte c'è il nuovo lavoro (unica data prevista) di Giuliana Musso "Odiare Medea", uno studio teatrale in forma di lettura scenica sul sistema culturale del patriarcato. La compagnia croata Bacači Sjenki diretta da Boris Bakal presenta invece la nuova produzione Male-Female, un gioco di ruolo per maschi e femmine, in cui sia performer sia pubblico vengono divisi secondo il genere, con lo scopo di destrutturare stereotipi e luoghi comuni.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA