Cavani con Filumena debutto in prosa

Spettacolo a Festival Spoleto con D'Abbraccio e Gleijeses

(ANSA) - ROMA, 14 MAR - "E' una cosa cui non avrei mai pensato". Lo ammette Liliana Cavani, che dopo una carriera intera tra cinema e opera lirica, debutta nella sua prima regia teatrale: una Filumena Maturano da Eduardo De Filippo, con Mariangela D'Abbraccio e Geppy Gleijeses protagonisti, che sarà in prima nazionale al prossimo Festival dei Due Mondi Spoleto 2016 e poi in tournée a partire dal Quirino di Roma a ottobre. "Cosa farò ancora non lo so - racconta la regista de Il portiere di notte e Francesco -. Dopo la proposta, mi sono rivista Matrimonio all'italiana di Vittorio De Sica che considero uno dei più grandi registi al mondo. E leggendo la biografia Vita di Eduardo di Maurizio Giammusso (ed. Minimum Fax) ho scoperto quanto De Filippo fosse connesso al neorealismo. Filumena è una grande storia d'amore - aggiunge -.
    Dentro c'è la cultura popolare che è quella che spesso da l'imput alle più grandi rivoluzioni sociali e anche politiche.
    Parla di etica della vita. Seguirò il testo, per quel che mi dice e racconta".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA