Successo per apertura Bologna festival

La Budapest Festival Orchestra ha suonato la terza di Mahler

(ANSA) - BOLOGNA, 16 MAR - Una decina di minuti di applausi, ripetute chiamate in palcoscenico e urla di "Bravi, bravi" hanno salutato ieri sera all'auditorium Manzoni il ritorno al Bologna Festival, dopo un quarto di secolo, della Budapest Festival Orchestra per il concerto di apertura della 35/esima edizione dei 'Grandi interpreti'. La Sinfonia N. 3 in re minore di Gustav Mahler, un brano che non viene proposto frequentemente a causa dell'enorme organico che richiede, ha contribuito ad un tutto esaurito di fatto e non, come avviene di solito, solo sulla carta. L'orchestra ungherese, guidata dal suo fondatore e direttore musicale Iván Fischer, si è presentata a Bologna (prima tappa di una mini tournée europea che oggi la vedrà impegnata a Bruxelles, e poi a Wroclaw, Barcellona e Aix en Provence) in gran forma e molto compatta, elementi indispensabili per eseguire una delle sinfonie più impegnative del repertorio non solo mahleriano.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA