Alberto Pizzo fra Bach e Bacalov

Piano solo e con la London Symphony Orchestra in 'Memories'

(ANSA) - MILANO, 16 MAR - Ricordi visivi e uditivi di un pianoforte in equilibrio fra Chopin e Keith Jarrett prendono vita in Memories, nuovo album del pianista e compositore napoletano Alberto Pizzo in uscita il 18 marzo. Realizzato con la collaborazione del maestro Luis Bacalov, che ha co-diretto il lavoro nonché orchestrato le composizioni per la London Symphony Orchestra, 'Memories' è un'autobiografia in musica che ripercorre la formazione di Pizzo: a partire dal Conservatorio di Napoli, ora filtrato dalle improvvisazioni con Chick Corea nei due preludi di Chopin e nella Sonata K87 di Scarlatti rielaborati, ora omaggiato con agilità di tocco nel Concerto n.
    5 di Bach che chiude l'album. L'orchestrazione sinfonica rimanda al classico, ma è anche parte di un percorso verso la melodia per il quale è risultato essenziale l'apporto di Bacalov, incontrato da Pizzo la prima volta nel 2014 e di nuovo l'anno scorso in trio con Danilo Rea.
    "Questi brani sembrano la colonna sonora di un film che ancora non esiste", ha detto Bacalov.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA