Arriva a Roma The Unexpected Happening

Art-jazz Pollock Project incontra Iphoneografia New Era Museum

(ANSA) - ROMA, 11 MAR - Lo stupore e la meraviglia di un ibrido cross mediale che si fa esperienza artistica: risiede qui la potenza visionaria di The Unexpected Happening, il format trasversale e provocatorio di "mobile art" che unisce l'art-jazz dei Pollock Project e l'Iphoneografia del New Era Museum (Nem).
    Il progetto approda a Roma mantenendo la sua complessa struttura: un concerto (il 12/3 all'Auditorium Parco della Musica), una mostra (alla Galleria Lancellotti, dall'11 al 26/3), un contest online e un set fotografico estemporaneo nei vari luoghi coinvolti, momenti distinti eppure strettamente collegati dall'idea che sottende tutta l'iniziativa, ottenere stupore. Attraverso l'interazione tra musica e smartphone, The Unexpected Happening vuole proporre infatti una nuova percezione della realtà in cui il suono si fa immagine, e la fotografia acquista una sua specifica sonorità.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA