Barbiere Siviglia, 200 anni di memoria

Omaggio storico di Livermore al capolavoro rossiniano

(ANSA) - ROMA, 05 FEB - Non solo una rappresentazione, ma un atto di memoria: il prossimo 11/02 il nuovo allestimento de Il Barbiere di Siviglia firmato da Davide Livermore con la direzione dell'orchestra di Donato Renzetti porterà al Teatro dell'Opera di Roma i 200 anni della storia del capolavoro rossiniano, messo in scena per la prima volta all'Argentina nel 1816. Per i "puristi" la replica del 20/02, nel giorno esatto del debutto assoluto, per tuffarsi idealmente nell'atmosfera di due secoli fa. In fondo, è proprio il bagaglio culturale il fulcro di questa rilettura: l'idea è infatti quella di regalare al pubblico (anche a quello televisivo, con la diretta su Rai5) un viaggio nel tempo, mostrando la grandezza di un'opera popolare e divertente.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA