Borse Hibourama puntano a mercati esteri

Manager 30enni investono nel marchio che apre 400 mq a Roma

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Grazie all'ingresso di un gruppo di giovani soci investitori, tutti trentenni, il marchio di borse di lusso Hibourama avvia un programma di crescita nei mercati interno ed estero. Nato nel 2011 grazie alle designer Rachele Mancini e Maila Ferlisi, ex studentesse della Koefia, Hibourama comincia il programma di rilancio aprendo una sede-atelier di 400 mq a Roma, che comprende i laboratori di stile e design, ricamo, ricerca e sviluppo, parte della produzione e un dipartimento dedicato a comunicazione e innovazione. Inoltre, tra i progetti c'è anche l'avvio di un'Academy dedicata ai nuovi talenti del design di borse, attraverso la collaborazione con le principali scuole di moda. Intanto, con l'ingresso nella società dei giovani manager Massimo Di Amato, Daniele Provenziani, Luigi Izzo, Vittoriomaria Alfonsi, l'azienda punta ad espandersi nel biennio ,negli Emirati Arabi, negli Stati Uniti e in Cina, per raggiungere un incremento stimato del business nello stesso periodo del 2017, del 150%.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA