Cosmetica Italia, italiani più curati

Nuove statistiche su consumi e abitudini beauty dal Cosmoprof

(ANSA) - Bologna, 19 mar - Mano smalti, più rossetti, più lucidalabbra e mascara. Più creme protettive dai raggi solari (in passato poco amate dagli italiani adepti della tintarella a tutti i costi), più detergenti e oli idratanti a gogò sul corpo.
    Infine di nuovo più profumi. Questi i cosmetici di nuovo irrinunciabili nel beauty case degli italiani, che hanno ripreso a spendere in prodotti di bellezza dopo anni di stagnazione dei consumi. Cambio di rotta quindi in nome dell'estetica e della salute della pelle, che va protetta. "Le imprese cosmetiche questo anno registrano un fatturato record di oltre 10 miliardi di euro e un incremento del 6,5%, trascinato dall'export che è cresciuto del 14,3% ma si evidenzia anche un aumento del 2,2% dei consumi interni che ci fa essere più ottimisti di quanto pensavamo" - spiega Fabio Rossello, Presidente associazione nazionale imprese cosmetiche Cosmetica Italia, alla presentazione della nuova indagine 'I numeri della cosmetica' al Cosmoprof, in corso alla fiera di Bologna fino al 21/3.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA