Con Lonely Planet alla scoperta dell'universo

Guidoni, dallo spazio si vedono la deforestazione e lo smog

(di Mauretta Capuano) (ANSA) - ROMA, 06 DIC - UNIVERSO, GUIDA DI VIAGGIO (EDT, PP 605, EURO 32) Dallo spazio "non si vedono città, ponti ma si vede la deforestazione, gli incendi e di notte il rosso delle fiamme. E si vede anche lo smog che ha un colore giallino e grigio, non bianco come quello delle nuvole. Si osserva lo smog sopra la Cina meridionale e sulla pianura padana". Lo ha raccontato l'astronauta Umberto Guidoni alla presentazione, con lo scrittore Paolo Giordano, alla fiera Più Libri più liberi alla Nuvola di Roma, di 'Universo', la guida di viaggio veramente speciale realizzata da Lonely Planet in collaborazione con la Nasa JPL.
    Così lontano Lonely Planet non ci aveva mai portato. Ci fa sbarcare sui pianeti del nostro sistema solare, fino ai margini dell'Universo conosciuto, passando per esopianeti, stelle appena nate, resti di supernove e superammassi di galassie. "Non escludo che un giorno ci saranno veicoli capaci di trasportare turisti nello spazio. La sensazione è la stessa di quando l'aviazione da sport privato è diventata servizio di linea.
    Forse si può arrivare a fare la stessa cosa nello spazio" ha spiegato Guidoni all'incontro condotto da Angelo Pittro, direttore di Lonely Planet Italia.
    Cosa dobbiamo mettere in valigia per andare nello spazio? "Lo Shuttle parte in verticale e ci sono solo due file di sedili.
    Stai seduto con le gambe in aria e fino all'ultimo secondo potresti non partire. Il viaggio in se Stesso dura 8 minuti e mezzo, ma è come avere un gorilla sul petto perché sei schiacciato. Quando si spengono i motori sei in assenza di peso e rimani in questa sensazione strana per tutto il tempo.
    Consiglio di non muoversi nelle prime ore perché non c'è più alto basso e di non lasciare le cose in giro perché tutto galleggia" ha spiegato Guidoni.
    E, ha sottolineato Guidoni, dopo 50 anni di agenzie spaziali pubbliche cominciano a farsi strada quelle private. "La prossima settimana verrà lanciata una capsula privata Boeing. E nel 2024 verrà costruita una base sulla luna dove verranno scaricate le missioni" ha detto Guidoni.
    Nell'edizione della fiera dedicata ai Confini dell'Europa si presenta una guida sull'universo. C'è un'affinità tra i due concetti? "Ce ne sono più di quanto si possa immaginare.
    L'universo è sempre stato un pensiero che ridimensiona la rilevanza delle cose che ci succedono. Si guardano il cielo e le stelle e ci si rende conto di quanto si è marginali. È qualcosa che andrebbe considerato anche dal punto di vista politico.
    Tendiamo ad essere italiacentrici, politicocentrici. Il pensiero sull'universo come quello dell'Europa unita dovrebbe ridimensionarci" ha detto lo scrittore Paolo Giordano. E 'Universo' di Lonely Planet, con la prefazione del divulgatore scientifico Bill Nye, ci fa compiere un viaggio davvero speciale e scoprire tante cose nuove sui pianeti e le missioni. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA