Lansdale, penso Hap e Leo in Italia

Scrittore texano di culto, "vorrei ambientare storia a Bologna"

Hap e Leonard, gli improbabili detective a cui Joe R. Lansdale ha dedicato un fortunata serie, stanno per diventare i protagonisti di un'avventura in Italia. "Mi piacerebbe molto. Ho già in mente e ho scritto una parte della storia che vorrei ambientare a Bologna, mi sembra la città adatta, per la sua atmosfera, a qualche delitto orrendo. Ma anche in altre parti d'Italia" dice all'ANSA Lansdale tra i più geniali autori di crime contemporaneo, protagonista di un affollatissimo incontro a 'Tempo di Libri', alla vigilia della chiusura, domani, della fiera internazionale dell'editoria di Milano. E per Hap Collins, bianco, liberal, che non riesce a combinare molto con le donne, e il nero Leonard Pine, reduce dal Vietnam, gay e repubblicano, sembra proprio un momento d'oro sulla scia della serie in onda in America, arrivata alla terza stagione, visibile nel nostro Paese su Amazon. Dopo 'Bastardi in salsa rossa' (Einaudi), l'ultimo romanzo uscito in Italia, che vede la coppia di detective alle prese con l'omicidio del figlio di una bellicosa donna di colore, è in arrivo negli Stati Uniti 'Jack Rabbit Smile' che uscirà in Italia a giugno, sempre per Einaudi e poi "un altro romanzo, sempre con Hap e Leo, che sarà pubblicato in America nel 2019 e un libro di racconti" annuncia lo scrittore. "In Jack Rabbit Smile, undicesimo libro della saga, ci sarà una sorpresa nella vita di coppia di Hap e Brad e anche un nuovo elemento molto importante nella vita sentimentale di Leonard. Inoltre Hap, per la prima volta da 'Una stagione selvaggia' torna nella sua città natale e scoprirà che le cose sono cambiate restando identiche a se stesse" racconta Lansdale. E poi lo scrittore texano ci stupisce: "Sono un autore romantico. In passato si chiamava romanzo, con la sua forza romantica, una storia di avventura, di azione. Io mi sento molto nel solco di questa tradizione. Il romanzo con Hap e Leo che uscirà in America nel 20019 è invece più nel solco della "tradizione thriller classica" dice. Hap e Leonard da un pò di tempo hanno 50 anni: "ho deciso di non farli invecchiare perchè per un pò di tempo mi ero preso una pausa da loro, un break nel quale sono rimasti fermi. Forse tra un po' li farò invecchiare ma non molto" sottolinea lo scrittore che adorava Obama e ora, nell'era dell'amministrazione Trump non sembra molto felice, ma neppure preoccupato: "Non sono contento. Trump è un idiota - dice - però non sono preoccupato perchè penso che con le prossime elezioni tutto tornerà nella norma. Certo, se Trump fosse rieletto mi preoccuperei, ma ha un tasso di popolarità del 35% in questo momento". Poetica, politica e analisi sociale restano gli elementi che caratterizzano le sue storie, anche se dice Lansdale "non mi piace influenzare, è sempre importante per me scrivere cose che abbiano un elemento di analisi e critica sociale".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA