Giorgio Vasta, come cambia Book Pride

Primo direttore creativo fiera, con Tempo di libri c'è dialogo

(ANSA) - ROMA, 13 OTT - Ripensa il modo di concepire lo spazio e anche di vivere il tempo, con una regia il più possibile globale, e parte verso nuove destinazioni 'Book Pride', la fiera nazionale dell'editoria indipendente organizzata dall'ODEI-Osservatorio degli Editori indipendenti, che per la prima volta ha un direttore creativo, lo scrittore e sceneggiatore Giorgio Vasta. La quarta edizione, dal 23 al 25 marzo 2018 negli spazi di Base Milano, ex Ansaldo, avrà per tema 'Tutti i viventi' e sarà preceduta da una nuova prima tappa della fiera in un'altra città. Dal 20 al 22 ottobre Book Pride sbarca infatti al Palazzo Ducale di Genova, con 70 case editrici e oltre 100 eventi e tra gli ospiti Antonio Manzini, Milena Agus, Marco Malvaldi, Goffredo Fofi e Pippo Delbono.
    La tre giorni milanese, che ospiterà oltre 200 editori sarà invece molto vicina a 'Tempo di libri', che nel 2018 si svolgerà a fieramilanocity dall'8 al 12 marzo. "Si cercherà di capire se esistono delle possibilità di collaborazione" dice Vasta.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA