Cordelli, sarò a Strega se posso vincere

Appello per candidatura 'Una sostanza sottile'

(ANSA) - ROMA, 2 MAR - "Ad un premio così delicato come lo Strega partecipo se ho la possibilità di vincere. Altrimenti non è interessante". Franco Cordelli è "attendista", sta "a vedere quello che succede", ha "tendenzialmente una posizione di scetticismo" sulla sua candidatura al Premio Strega 2016 con 'Una sostanza sottile' (Einaudi). Lo scrittore lo dice all'Ansa mentre viene lanciato "un appello pubblico perchè Einaudi candidi ufficialmente" il romanzo di Cordelli al più prestigioso premio letterario italiano. A un mese dalla chiusura della presentazione delle candidature, stasera al Kino di Roma, in una serata con reading, in omaggio alla carriera di Cordelli, i critici, giornalisti e scrittori Stefano Gallerani, Alessandro Trocino e Andrea Di Consoli - che per primo ha invitato, dalle pagine dell'Unità, gli Amici della Domenica ad accogliere un libro "che potrebbe riaprire la questione del romanzo sperimentale" - rilanciano con un appello.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA