Eco: folla al funerale laico al Castello

Presente anche Benigni. Franceschini, 'aveva biblioteca dentro'

 E' pieno di gente il cortile della Rocchetta al Castello Sforzesco di Milano intervenuta per dare l'ultimo saluto a Umberto Eco e molti non sono riusciti ad entrare. Tra i presenti, Roberto Benigni e la moglie si sono sistemati alla sinistra della bara insieme ad amici e parenti, mentre dall'altro lato siedono le autorità fra cui i ministri Stefania Giannini e Dario Franceschini, il sindaco di Milano Giuliano Pisapia, il sindaco di Torino Piero Fassino. Fra i presenti anche la regista Andree Ruth Shammah e Carlo De Benedetti, il prefetto Alessandro Marangoni e per la Regione Lombardia l'assessore Cristiana Cappellini e il presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo. Eco "andava guardato come si guarda un quadro o un paesaggio.
    Si capiva e si vedeva che in quei silenzi consultava la sconfinata biblioteca che era dentro di sé", ha detto il ministro della Cultura, Dario Franceschini.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA