Ginevra Bompiani lascia nottetempo

Dirigerà collana libri illustrati, subentra Andrea Gessner

 Ginevra Bompiani, fondatrice nel 2002 con Roberta Einaudi della casa editrice indipendente nottetempo, lascia dopo 13 anni i suoi incarichi di presidente e direttore editoriale. "La cosa che mi piace di più nella vita è inventare.
Nottetempo è stata questo, un'invenzione continua. L'ho fatta e la lascio con convinzione e passione ma ad un certo punto bisogna passare la mano ad altri. L'ansia e l'impegno cominciavano a pesarmi'' dice all'ANSA Ginevra Bompiani. Da gennaio 2016 subentra al suo posto Andrea Gessner - figlio di Roberta Einaudi, anch'egli tra i fondatori, dal 2002 nel Comitato d'Amministrazione e dal 2013 amministratore delegato nottetempo - che ha acquisito le quote di maggioranza della casa editrice.
"Un'avventura editoriale è anche un mondo di amici, una ricchezza che non andrà dispersa" spiega Ginevra Bompiani, che continuerà a occuparsi di nottetempo con la direzione della nuova collana di libri illustrati 'Luce mediterranea', inaugurata dal Pulcinella di Giorgio Agamben. "Resto con 'Luce mediterranea' in cui il testo e le illustrazioni hanno pari valore e si intrecciano in modi diversi. E' una collana tutta da inventare, come piace a me e mi divertirò a farla" spiega la Bompiani.
Per nottetempo, che vanta un catalogo di 320 titoli, sarà "un cambio nel segno della continuità, perché nottetempo continui ad essere sinonimo di qualità, leggerezza e impegno, e di uno sguardo anticonformista e necessario" dichiara Andrea Gessner.
"Starò sempre vicina a Nottetempo con cui ho voluto creare non semplicemente editoria di qualità ma un oggetto, il libro, che fosse piacevole, agile, bello, a misura del lettore e ancor più delle lettrici. Un oggetto che concepisse la lettura come un piacere elevato, non come una fatica". "Penso - continua - di aver contribuito a creare una squadra di lavoro brava, capace e unita. La vedrò navigare con molto piacere. Lo scopo vero dell'editoria come ho sempre pensato, e prima di me mio padre, è di aiutare a capire il proprio tempo e più i tempi sono difficili e oscuri più è interessante il lavoro editoriale se lo si fa con questo scopo" sottolinea Ginevra Bompiani che tra le varie attività come editore indipendente ha sostenuto la battaglia sul prezzo del libro e il Premio Sinbad. Tra gli autori della casa editrice la scrittrice Milena Agus, tradotta in 30 lingue, il filosofo tedesco di origine coreana Byung-Chul Han, studioso e critico della società contemporanea e del digitale, autore tra gli altri dei fortunati 'La società della stanchezza' e 'La società della trasparenza' e Mario Benedetti, pluripremiato poeta e scrittore uruguaiano scomparso nel 2009, il cui romanzo "La tregua", rilanciato da nottetempo nel 2014 ha vinto il Mix Prize, il premio delle librerie Feltrinelli al miglior libro pubblicato nel periodo 2014/2015.
Nottetempo inoltre dal 2013 ha avviato un importante lavoro di scouting sui nuovi scrittori italiani, ai quali ha dedicato la collana narrativa.it, diretta dalla scrittrice Chiara Valerio.
Inaugurata dal fortunatissimo esordio di Giorgio Ghiotti, autore di 'Dio giocava a pallone', è giunta proprio a gennaio di quest'anno al quinto titolo con l'esordio del torinese Gabriele Di Fronzo e il suo 'Il grande animale'.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA