Pontecorvo, girare Fatima? Totalizzante

Terminate riprese in Portogallo maxi produzione internazionale

 Fatima di Marco Pontecorvo sarà pronto entro il 2019. Le riprese in Portogallo sono appena terminate, ad annunciarlo, lo stesso regista figlio del grande Gillo in una conversazione con l'ANSA.
"Il film non è religioso nel senso stretto, e ci tengo a dirlo ma è una narrazione a tutto tondo che pone delle domande, si interroga sulla spiritualità non solo dei tre pastorelli, ma di migliaia di persone. Io personalmente non sono in grado di dare delle risposte certe in un senso o nell'altro, io stesso mi faccio tante domande. Ho studiato centinaia di materiali, e non è un caso se sia andato sul posto a girare gran parte delle riprese. Sono appena rientrato dal Portogallo: realizzare questo progetto è stato difficile, intenso ma totalizzante".
Marco Pontecorvo parla, a margine della presentazione della fiction - girata un anno fa - Nero a metà con Claudio Amendola (in onda su Rai1 del 19 novembre), della sua pellicola che ha avuto una gestazione complessa (circa 16 milioni i finanziamenti una cooproduzione internazionale in gran parte statunitense).
L'apparizione di Fatima sarà narrata ad altezza bambini in particolare si prenderà il punto di vista di Lucia che poi si è fatta suora di clausura e il film partirà dall'anno in cui a Papa Giovanni Paolo II rivelò il terzo segreto e mostrerà proprio l'incontro tra i due. Lucia adulta sarà interpretata da Sonia Braga. La storia delle rivelazioni alla luce di quello che è accaduto: la seconda guerra mondiale, la Russia, l'attentato al Papa "anche se sul terzo segreto ci sono ancora diverse interpretazioni". Nel cast ci sarà anche Harvey Keitel in un ruolo che Pontecorvo non rivela. Il cast è tutto internazionale, si tratta di una maxi produzione della Arclight Films con James Volk di Origin Entertainment, Frida Torresblanco di Braven Films, Dick Lyles di Origin Entertainment, Rose Ganguzza di Rose Pictures e Natasha Howes produttori. Nel cast anche Goran Visnjic. "I bambini che interpretano i tre pastorelli sono invece spagnoli perchè in Portogallo possono lavorare solo tre ore i minore invece in Spagna come da noi in Italia fino a 6/7".
La storia di Fatima è quella dei fratellini Giacinta e Francisco Marto che, insieme alla loro cugina, Lúcia de Jesus dos Santos, raccontarono ai genitori di aver assistito all'apparizione della Vergine per sei volte tra il 13 maggio eventi soprannaturali culminati il 13 ottobre 1917 nel "miracolo del sole". Dopo che la Chiesa ha convalidato le visioni come miracoli Fatima è diventato la più grande meta di pellegrinaggio del Portogallo con più di cinque milioni di visitatori l'anno.
Due dei fratelli sono morti durante la pandemia di influenza spagnola nel 1917/1918, per poi diventare santi. Oltre 600 mila persone hanno assistito alla canonizzazione di Francisco e Giacinta avvenuta a Fatima dove si è recato Bergoglio nel maggio 2017, i due pastorelli che il 13 maggio di cento anni fa ebbero le apparizioni della Vergine. E' morta invece a 97 anni nel 2005 suor Lucia de Jesus nel convento del Carmelo di Santa Teresa a Coimbra.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA