Del Toro, su Leone Cuaron giuria unanime

"Ho votato e ho avuto lo stesso peso degli altri otto giurati"

(ANSA) - VENEZIA, 8 SET - Sull'attribuzione del Leone d'Oro a 'Roma' di Alfonso Cuaron "la decisione è stata all'unanimità per tutta la giuria, nove voti a zero". Così il presidente del concorso internazionale di Venezia 75, Guillermo Del Toro, ha risposto a chi gli chiedeva se fosse stato in qualche modo influenzato dal suo legame di amicizia con Cuaron per la scelta dei vincitori. Quanto alle voci secondo cui sul Leone d'Oro non avrebbe votato, ha precisato: "Io ho votato, come professionista e adulto senza problemi, il mio voto ha avuto lo stesso peso degli altri otto giurati". Secondo Del Toro "il film di Cuaron è una riflessione tra presente e passato per non ripetere gli stessi errori. Ci sono più dimensioni temporali del Messico, è un affresco e un ritratto unico per riflettere sul punto in cui siamo".
    E il successo di un film prodotto da Netflix "non credo sia la fine di niente ma la prosecuzione di un processo iniziato un centinaio di anni fa che continuerà ancora".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA