Cannes, Le parole di Bergoglio a Wenders

'Le Pape François - Un homme de parole' evento speciale il 13/5

(ANSA) - CANNES 9 MAG - Ogni volta che lasciava il set, "l'ultima cosa che diceva era: 'Pregate per me'. E questo non era soltanto un modo per salutare: lo pensava veramente". Wim Wenders racconta così non una star qualsiasi, ma Bergoglio in persona. Papa Francesco è infatti il protagonista di Le Pape Francois - Un homme de parole, documentario che passa il 13 maggio nella sezione Séance Spéciale al Festival di Cannes.
    "Nemmeno nei miei sogni più arditi avrei mai immaginato di girare un film su papa Francesco" dice il regista, che ha lavorato per due anni, anche con incontri ristretti, con Bergoglio per questo docufilm che esce nelle sale Usa il 18/5.
    Al centro del documentario un lungo dialogo col Pontefice che parla di morte, giustizia sociale, immigrazione, ecologia, diseguaglianza, materialismo e ruolo della famiglia. Con tecniche di ripresa realizzate in Vaticano insieme a Vatican Media, il Papa si rivolge in modo diretto allo spettatore instaurando una relazione intima con chi lo osserva e con le persone che incontra.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA