Pattinson, scuola di crimine a New York

In concorso Good Time dei fratelli Safdie che citano Scorsese

(ANSA) - CANNES, 25 MAG - Lo scenario è la New York ai margini, quella di zone malfamate come i Queens, popolata di tossici, delinquenti, psicopatici. E' lì che si muovono i protagonisti di Good Time, un criminal drama che porta in concorso per la prima volta a Cannes Josh e Benny Safdie, due talenti del cinema indipendente Usa, il cui cinema cita Martin Scorsese e Abel Ferrara. Ed è il film che mette in evidenza le doti interpretative di Robert Pattinson, l'attore inglese partito con la saga Twilight, votato ora al cinema d'autore. E' la storia di due fratelli: rapinano la banca del quartiere e fuggono, inseguiti dalla polizia. Connie (Pattinson) ce la fa, Nick (Benny Safdie, attore e co-regista), il più piccolo e con un ritardo mentale, viene catturato. Da quel momento per Connie comincia una lunga notte per liberare il fratello. "E' stata quasi una scuola di criminalità - dice Pattinson - abbiamo girato in strada, improvvisando. Tutto era basato sulla sorpresa di quello che facevi e intorno avevo delinquenti veri".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie