Tiberi e la memoria dei 'repertori'

Regista di 'Fango e Gloria ' torna con nuovo film su prima Guerra Mondiale

(ANSA) - ROMA, 19 MAG - "Ho lavorato per anni con i repertori e l'idea di poterli utilizzare in modo non tradizionale mi ha sempre affascinato. Ovvero utilizzare i repertori non come puro documento ma come parte sostanziale della narrazione cinematografica, facendolo interagire con l'azione del girato. Con questo film prosegue la mia esperienza cominciata con "Fango e Gloria" perché la gente non dimentichi e perché i giovani conoscano la storia e è un progetto che nasce in occasione delle commemorazione per il Centenario della Prima Guerra Mondiale".
    Lo dice il regista Leonardo Tiberi, alla conferenza stampa alla Casa del Cinema di Roma per la presentazione del suo nuovo film "Noi eravamo", una produzione Baires Produzioni e Istituto Luce-Cinecittà, che ha fornito i materiali d'Archivio del film.
    All'incontro stampa erano presenti il regista Leonardo Tiberi e i produttori Maurizio e Manuel Tedesco. "Noi Eravamo" sarà al cinema dal 22 al 24 maggio distribuito da Istituto Luce-Cinecittà.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA