17 anni, come sopravvivere da teen

Dal 30 marzo in sala la commedia con Steinfeld e Harrelson

Non è facile superare indenni l'adolescenza, se hai perso il papà a 13 anni, senti una forte rabbia contro il mondo, pensi che i tuoi coetanei siano una massa di scemi dipendenti dal cellulare e la tua migliore amica decide di mettersi con tuo fratello maggiore. Lo sa bene Nadine (una strepitosa Hailee Steinfeld), protagonista della commedia agrodolce '17 anni (e come uscirne vivi)' di Kelly Fremon Craig, con Woody Harrelson e Kyra Sedgwick, nelle sale italiane dal 30 marzo con Warner Bros.

La regista esordiente sa giocare intelligentemente con molti ingredienti del genere, l'amicizia per la pelle tra teenager, la 'cotta' per il bello e misterioso della scuola, un professore confidente, costruendo una storia convincente e non banale ricca di personaggi a tutto tondo, con il bonus di ottime interpretazioni. Il film, infatti, cosa rara per una teen comedy, ha convinto i critici americani: è entrato in lizza per molti premi di stagione ed ha vinto il riconoscimento come migliore opera prima del New York Film Critics Circle e quello come migliore rivelazione a Kelly Fremon Craig della Detroit Film Critics Society. Inoltre Hailee Steinfeld, che nel 2010, a 14 anni, era stata in gara agli Oscar come miglior attrice non protagonista per Il Grinta, è entrata per '17 anni' nella cinquina (vinta da Emma Stone) delle migliori attrici di commedia e musical agli ultimi Golden Globe.

"Ho iniziato questo progetto nello sforzo di catturare questa particolare età e generazione nel modo più veritiero possibile - spiega la regista nelle note di produzione - rispettandone la complessità e il caos. Passare dall'infanzia all'adolescenza è intenso, terrificante e bello e in molti modi rispecchia l'esperienza di ognuno, di ogni età; lasciare da parte il proprio vecchio 'io' e rinnovarsi". Cambiare è particolarmente difficile per Nadine (Steinfeld), 17enne brillante dallo humour tagliente, che dalla morte del padre, quattro anni prima, si è chiusa in se stessa, anche a causa degli squilibri emotivi della mamma (Sedgwick) e il difficile rapporto con il fratello maggiore Darian (Blake Jenner), campione sportivo e idolo della scuola. Per lei quindi è un tradimento vedere la sua migliore amica Krista (Haley Lu Richardson) innamorarsi e fidanzarsi proprio con Darian. Gli unici con cui Nadine riesce ad aprirsi sono il suo professore di storia, Mr Bruner (Harrelson), a cui dice persino di contemplare il suicidio, e l'amico Erwin (la rivelazione Hayden Szeto), coetaneo fuori dagli schemi, innamorato di lei. La teenager, però, sembra pensare solo al bello e misterioso del liceo, Nick (Alexander Calvert).

"Nadine mostra i suoi sentimenti, il suo cuore, e tutto ciò che è - ha spiegato Hailee Steinfeld, che ha avuto il ruolo dopo un casting a cui hanno partecipato oltre mille candidate -. E' rivitalizzante vedere qualcuno che prova così tanti sentimenti. Lei è disperatamente in cerca di ogni tipo di legame umano".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA