Museo Cinema ricorda Ettore Scola

Film del 1973 sulla figura di un giovane immigrato

(ANSA) - TORINO, 3 MAR - Il Museo Nazionale del Cinema, in collaborazione con Nuova Società, rende omaggio a Ettore Scola a quasi due mesi dalla sua scomparsa, con la proiezione, domani al Cinema Massimo del film da lui realizzato a Torino nel 1973 'Trevico-Torino. Viaggio nel Fiat-Nam', girato in 16mm con una piccola troupe, attori non professionisti e prodotto dal Pci.
    La sceneggiatura è di Diego Novelli, allora giornalista e due anni dopo sindaco della città. A ricordare Scola, oltre ad Alberto Barbera, presidente del Museo, anche il sindaco Piero Fassino, Luca Cassiani, presidente della Commissione Cultura in Comune, e Diego Novelli.
    Nel film Scola racconta l'odissea del giovane immigrato, che viene da Trevico, paese del regista, e si trova a vivere tra mense, dormitori e letti affittati a ore. Un film di 'denuncia', lodato dalla critica per l'impegno sociale e accolto con perplessità dall'estrema sinistra, il cui pensiero è riassunto dal personaggio di Vicky, militante di Lotta Continua, simpatica ma con idee confuse.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA