L’Osservatore Romano: 'Il caso Spotlight non è un film anticattolico'

La pellicola ha vinto due premi Oscar

Il Caso Spotlight di Tom McCarthy, vincitore di due Premi Oscar, torna a far parlare di sé a due settimane dall’uscita nelle sale italiane e all'indomani della vittoria della prestigiosa statuetta. L'ultima dichiarazione inaspettata proviene dall’Osservatore Romano: 'Spotlight, che ha vinto l’Oscar, ha una trama avvincente. E non è un film anticattolico, come anche è stato scritto, perché riesce a dare voce allo sgomento e al dolore profondo dei fedeli davanti alla scoperta di queste orribili realtà[...] Il fatto che alla cerimonia degli Oscar® sia venuto un appello a Papa Francesco perché combatta questo flagello deve essere visto come un grande segnale positivo […]'.

Il film racconta la storia del team di giornalisti investigativi del Boston Globe soprannominato Spotlight, che nel 2002 ha sconvolto la città con le sue rivelazioni sulla copertura sistematica da parte della Chiesa Cattolica degli abusi sessuali commessi su minori da oltre 70 sacerdoti locali, in un’inchiesta premiata col Premio Pulitzer.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA