Incassi, Verdone-Albanese subito primi

Revenant 2/o poi Point Break e Joy, Zalone supera 64 mln totali

Se l'hanno fatta veramente grossa lo diranno i risultati delle prossime settimane ma il week end del debutto del nuovo film della coppia Carlo Verdone-Antonio Albanese (che si intitola appunto "L'abbiamo fatta grossa") è stato più che positivo, anche perché le nuove proposte erano moltissime: 3 milioni 340 mila euro di incasso con una media di 4.437 euro su 753 sale. E a essere spodestato dal trono del box office italiano è Leonardo DiCaprio, eroe insanguinato del film epico di Alejandro Inarritu Revenant-Redivivo, che però continua a interessare gli spettatori incassando altri 2 milioni e raggiungendo gli 11 totali.

Gli altri esordienti della top ten sono Point Break, rilettura del film originale in stile "Fast and Furious", che si piazza al terzo posto con 1 milione 386 mila euro e Joy di David O'Russell con Jennifer Lawrence e Robert De Niro al quarto con 1 milione 78 mila.

Arriva poi il cartoon giapponese "Doraemon il film: Nobita e gli eroi dello spazio" che comincia al sesto con 633 mila euro. Continua la corsa di Checco Zalone che con Quo Vado al 5/o posto incassa un altro milione e sfiora con oltre 64 milioni totali il record di Avatar (il film con maggiori incassi in Italia secondo dati Cinetel).

Scende dal terzo al settimo posto il Sylvester Stallone, vecchio e indomito Rocky di Creed - Nato per combattere, che mette a segno 453 mila euro e tocca i 5 milioni 215 mila totali. Ottavo Se mi lasci non vale di Vincenzo Salemme che guadagna 450 mila euro e tocca 1 milione 823 mila in totale. Al nono posto La corrispondenza di Giuseppe Tornatore che incassa 305 mila euro e raggiunge i 2 milioni 906 mila totali. Chiude la top ten Piccoli Brividi che con i 266 mila euro incassati nel week end tocca i 759 mila totali.

Nel totale gli incassi toccano 12.449.892 con un -6% rispetto alla settimana precedente e un +8,26% rispetto a un anno fa.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA