Mostre, tre secoli di storia del gioco da tavolo a Ravenna

'Oche, civette e dadi' dal 20 dicembre alla Biblioteca Classense

(ANSA) - RAVENNA, 13 DIC - Un viaggio in tre secoli di storia del gioco da tavola: è quello che propone dal 20 dicembre al 2 febbraio, alla Biblioteca Classense di Ravenna, la mostra 'Oche, cuvette e dadi'. Sarà possibile ammirare alcuni degli oltre 300 esemplari di gioco conservati in Classense, volumi e materiali per un totale di circa 60 documenti. L'allestimento si compone soprattutto di giochi di percorso, sul genere del 'gioco dell'oca', ma è ricca anche la presenza di giochi di dadi e ad estrazione, con pezzi a tema letterario, pubblicitari, di viaggio, legati a raffigurazioni carnevalesche o di animali.
    Saranno esposti alcuni giochi incisi alla fine del Seicento dall'artista bolognese Giuseppe Maria Mitelli, tra cui 'Il Gioco della Cucagna che mai si perde, e sempre si guadagna'. Uno dei fogli più antichi in mostra è un Gioco dell'oca tedesco datato agli anni Ottanta del Seicento, mentre tra i più recenti c'è un'opera di Jacovitti creata negli anni '80 del Novecento, che promuoveva la riduzione dei consumi elettrici. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA