All'asta dipinto appartenuto a Gelli

Da Bolaffi. Disputa sull'autore, soprintendenza pone vincolo

(ANSA) - TORINO, 28 MAR - E' appartenuto a Licio Gelli, il 'maestro venerabile' della loggia massonica P2, uno dei dipinti top lot venduti da Bolaffi all'asta della prossima settimana a Torino. Proveniente da Villa Wanda, la residenza aretina del faccendiere, raffigura 'Giuditta con la testa di Oloferne'.
    L'opera del XVII secolo è stata sottoposta, nel 2016, al vincolo di interesse culturale della soprintendenza, perché ritenuta di Giovanni Lanfranco. Non può dunque lasciare l'Italia, benché per gli esperti di Bolaffi il suo autore debba essere cercato tra i seguaci di Caravaggio a nord delle Alpi, tra Francia e Olanda.
    Non meno prestigioso tra i 638 lotti che martedì 2 aprile andranno all'incanto è la 'Natura morta con fiori, zucca e fichi' attribuita ad Abraham Brueghel, pronipote di Peter Brueghel il Vecchio e appartenente a una delle più importanti dinastie di artisti fiamminghi.
    Il catalogo spazia dall'arte orientale agli argenti, ai quadri e agli arredi occidentali dal XVIII al XX secolo.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA