Guttuso a Torino per i 50 anni del '68

Sessanta opere 'politiche' e 'civili' alla Gam fino al 24 giugno

(ANSA) - TORINO, 22 FEB - "Questo è il momento giusto, nella città giusta, la città di Norberto Bobbio, incline da sempre alla riflessione politica e sociale, e nel museo giusto, la Gam, per organizzare una mostra su Renato Guttuso". Così Fabio Carapezza Guttuso, figlio adottivo del pittore morto nel 1987 e presidente degli Archivi Guttuso, ha presentato a Torino la mostra con 60 opere del maestro, provenienti da collezioni pubbliche e private, aperta alla Gam dal 23/2 al 24/6. Il curatore Pier Giovanni Castagnoli (già direttore della Gam) e la direttrice del museo, Carolyn Christov-Bakargiev, hanno sottolineato come nella mostra, pensata per celebrare i 50 anni del '68, ci siano opere politiche e civili - una per tutti i Funerali di Togliatti - ma anche paesaggi e nature morte, di impronta cubista e impressionista, che ben descrivono la profonda poesia di Guttuso". "Questa mostra, ancora più di altre - dice Castagnoli - approfondisce il tema del rapporto tra arte e impegno civile, in un momento storico delicatissimo". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA