Rimini capitale del disegno con Biennale

Da Guido Reni a Francis Bacon, 27 mostre e 2000 opere

(ANSA) - MILANO, 30 MAR - I disegni antichi di Guido Reni e del Guercino dialogano con quelli di Francis Bacon e Andrea Pazienza a Rimini, che dal 23 aprile torna capitale del Disegno con 27 mostre e 2.000 opere protagoniste della seconda edizione della Biennale. Ideata dal Comune di Rimini e dai Musei Comunali, la Biennale porterà a Rimini grandi maestri di ieri come Guido Reni, Guercino, Tiepolo e Canaletto, e di oggi quali Bacon, Schifano e Kiki Smith, mentre ad Andrea Pazienza sarà dedicata una monografica come al faentino Domenico Rambelli e al maestro Mario Sironi. La rassegna, che ha per tema i "Profili del mondo", inizia idealmente dal Museo della Città di Rimini con la mostra "Il racconto naturale e l'umano paesaggio", da Guido Reni a Kiki Smith. E' il Teatro Galli a ospitare le opere del fumettista Andrea Pazienza, ma anche l'"Eroico Manoscritto", il volume della Biblioteca Malatestiana di Cesena che a novembre entrerà nei Guinness dei Primati come il manoscritto più grande al mondo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA