Reggia Venaria, nuove sculture Penone

Percorso suggestivo nelle grotte del muro castellamontiano

(ANSA) - TORINO, 24 MAR - Giuseppe Penone torna ai Giardini della Reggia di Venaria, da poco riaperti al pubblico. Accanto alle installazioni già presenti dal 2007, lo scultore ha posto una nuova serie di sette opere più piccole nelle Grotte del muro castellamontiano, da poco restaurate, nel Parco Basso. Il percorso è curato da Carolyn Christov-Bakargiev, direttore del Castello di Rivoli Museo d'Arte Contemporanea. Si chiama Anafora, termine che deriva dal greco che indica una ripetizione all'inizio della frase, per sottolineare un concetto o una realtà. Le sette nicchie, nelle quali sono state poste le sculture in bronzo, legno fossile e altri materiali, scandiscono la passeggiata.
    "La mostra è l'inizio di un più ampio percorso di collaborazione con il Museo di Rivoli", sottolinea Paola Zini, presidente del Consorzio della Reggia. "Oltre alla manutenzione, 80 mila euro, delle sculture di Penone installate nel 2007, abbiamo aggiunto una nuova opera", dice il direttore della Reggia Mario Turetta.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA