Blu cancella muro, ora frase anarchica

Da libro su Bonnot scritto da Cacucci, che posta foto su Fb

(ANSA) - BOLOGNA, 14 MAR - Sul principale muro cancellato per protesta dallo street artist Blu è comparsa una frase attribuita all'anarchico e rapinatore francese Jules Bonnot, ucciso dalla polizia nei primi del Novecento, citata da Pino Cacucci nel suo libro "In ogni caso nessun rimorso (1994)", postata oggi in foto dallo stesso scrittore su facebook.
    Così Cacucci ne racconta la genesi: Bonnot, "quando era già ferito e senza scampo, si era messo a scrivere su un foglio, e Bernard Thomas, nel suo libro sulla banda Bonnot edito in Francia nel 1967, riportava (dopo l'accenno alla felicità che gli era stata negata e al tanto peggio per tutti) queste ultime parole: 'Devo rimpiangere ciò che ho fatto? Sì, forse. Eppure, andrò avanti'. Ho immaginato molto di più" e "ho concluso così il suo scritto: 'Ma non ho rimorsi. Rimpianti sì, ma in ogni caso nessun rimorso'. Il fatto che Jules Bonnot non abbia mai scritto quella frase", non toglie che sia ora "un simbolo di rivolta": è "un omaggio a Jules Bonnot" e "gli sarebbe piaciuto".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA