Sgarbi, Salvator Mundi costato 'poco', valore inestimabile

"E' un capolavoro assoluto, la cifra è convenzionale"

(ANSA)- ROMA, 16 NOV - "E' costato poco": così Vittorio Sgarbi commenta la vendita da record del dipinto 'Salvator Mundi' di Leonardo battuto all'asta ieri a New York per 450 milioni di dollari. "Quando si vuol esprimere l'importanza di un'opera - dice Sgarbi durante la conferenza stampa di presentazione della mostra 'Matrix. Oltre la realtà' di Luciano Ventrone che si aprirà il 19 novembre nel museo civico archeologico e pinacoteca Edilberto Rosa ad Amelia - si usa impropriamente l'aggettivo 'costoso'". Il critico spiega che un'opera importante ha un valore assoluto inestimabile che si traduce in una cifra che può sembrare alta per chi non la possiede, ma è bassa se si considera che quell'opera è unica."Queste opere - continua Sgarbi - costano molto perché autori come Leonardo o van Gogh hanno un valore unitario che si deve moltiplicare per il numero di persone che conoscono quegli autori. E' come se ognuno pagasse un 'obolo' moltiplicato per il numero di persone che lo conoscono. Ecco perché questi autori hanno quotazioni così alte (e un Raffaello, ad esempio, meno), perché corrispondono con la loro popolarità che coincide con la loro universalità. Una volta stabilito il moltiplicatore, però, la cifra raggiunta dall'opera ha sempre un valore relativo perché il dipinto (che in questo caso è spirito e anima di Leonardo) ha un valore assoluto, la cifra è convenzionale" afferma. "Il vero tema però è un altro" tuona il critico. "Questo Leonardo è diventato Leonardo grazie al suo costo, perché fino a ieri non c'era unanimità sull'autenticità dell'opera che oggi, grazie a questo risultato, viene conclamata. Il valore di mercato in questo caso dimostra che quell'opera è un capolavoro e che è effettivamente sua. Anche io stesso, inizialmente, avevo il dubbio che ci fosse anche la mano di un suo allievo e invece oggi sono convinto che sia un capolavoro assoluto di Leonardo".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA