• Il gatto e la volpe, quando la quarantena fa stringere un'amicizia

Il gatto e la volpe, quando la quarantena fa stringere un'amicizia

In Costiera Sorrentina una storia da fiaba in casa della famiglia De Martino

La volpe Lula passa tutte le sere, come a dire "Restate in casa, tranquilli, vengo io a trovarvi". E incontra il suo amico gatto, Kimba, una femmina di un anno. Uno sguardo e il contatto attraverso il vetro della finestra che dà sul giardino, con le zampe che si incontrano. Una favola moderna ai tempi del Covid19. Sulle colline di Vico Equense, in costiera sorrentina e proprio nel cuore del Parco Regionale dei Monti Lattari, divampa questa magica amicizia di una volpe con il gatto Kimba della famiglia Sergio De Martino e la sua moglie Laura, "ambientalisti e animalisti" come amano definirsi.

"Lula è venuta a trovarci la prima volta un anno fa - racconta Sergio -. Da allora è tornata spesso. In questi giorni di quarantena tutti le sere, viene anche due volte al giorno. C'è meno gente in giro, e la natura si sta riappropriando dei suoi spazi. Con noi ha acquisito un po' di confidenza, ma sempre a distanza, con il gatto invece gioca e a volta mangia insieme".

"È un atteggiamento insolito ma non nuovo. Sempre più spesso - spiega Raffaele Di Palma, un giornalista ambientale originario della zona che ha segnalato la vicenda all'ANSA -. La volpe si avvicina all'uomo in cerca di cibo. Bisogna fare attenzione, perché potrebbe abbassare la guardia e correre dei rischi. Lula è stata ferita nei mesi scorsi, probabilmente da una trappola di bracconieri, purtroppo presenti in zona. Fortuna che ha trovato persone come Sergio e Laura che sono riuscite a curarla. Quindi, cautela, non dare cibo alle volpi, ma di fronte a una storia di amicizia cosi bella, in questi tempi difficili, una favola come questa può fare solo bene".

(martino.iannone@ansa.it)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie