Ospedale Schiavonia riapre dal 6 marzo

In Veneto 500 posti disponibili terapia intensiva

(ANSA) - VENEZIA, 29 FEB - Dal 6 marzo prossimo riprenderanno le attività ordinarie nell'ospedale padovano di Schiavonia, eccetto un'ala (da individuare) che sarà dedicata all'eventuale accoglienza di nuovi pazienti con il Coronavirus. Lo ha annunciato oggi l'assessore veneto alla sanità, Manuela Lanzarin. Fino al 6 marzo, però, nessuna nuova degenza o altra attività è prevista; i ricoveri saranno dirottati in altre sedi.
    L'ospedale è isolato e chiuso al pubblico da venerdì 21 marzo, quando qui furono riscontrati tra i pazienti i primi due casi di infezione Covid-19 in Veneto, ed anche la prima vittima.
    All'interno hanno operato finora i medici e gli infermieri risultati negativi, e i pazienti che si trovavano già ricoverati e che hanno osservato qui il periodo di quarantena. Ad oggi sono stati effettuati in Veneto oltre 8 mila tamponi e sono 500 i posti letto disponibili in terapia intensiva negli ospedali regionali.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie