Dimesso ebbe infarto, medico sospeso

Ospedale rescinde rapporti con coop. La donna è in coma

(ANSA) - BERGAMO, 06 DIC - E' stato sospeso dall'ospedale di Romano di Lombardia il medico che aveva dimesso una paziente di 42 anni benché lamentasse dolori riconducibili ai sintomi dell'infarto, che infatti la colpì poco dopo essere rincasata: ora la donna, Mariana Tansie Serban, di Cividate al Piano (Bergamo), è ricoverata in coma all'ospedale di Chiari (Brescia) dallo scorso 20 novembre. Non si è mai ripresa. La Commissione d'inchiesta interna all'Asst Bergamo Ovest, istituita su mandato del direttore generale, Peter Assembergs, oggi ha concluso gli accertamenti e sospeso il medico che si è occupato del caso, per non aver applicato il protocollo aziendale previsto e confermato la chiusura del rapporto con la società per cui lavorava il professionista, la coop sociale onlus 'Società Panacea Soccorso e Servizi Sanitari' di Treviglio.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA