Cucchi:avv.agenti,qui per colpa imputati

Legale agente penitenziaria, depistato per salvare se stessi

(ANSA) - ROMA, 16 OTT - "È un processo che riguarda un numero troppo alto di persone che per troppi anni hanno agito in modo assolutamente illegittimo. Se noi oggi siamo qui è per colpa di questi imputati che hanno fatto cose incredibili: atti falsi, dichiarazioni false, sommarie informazioni false. Persone che hanno depistato per salvare se stessi; ci hanno preso in giro per dieci anni. Coloro che per dovere istituzionale dovevano dire la verità, per dieci anni non hanno fatto altro che mentire, e continuano a farlo". Così l'avvocato Diego Perugini, parte civile per uno degli agenti della polizia penitenziaria assolti in maniera definitiva nel primo processo e ora parti civili nel processo ai 5 carabinieri, tre dei quali imputati di omicidio preterintenzionale per la morte di Stefano Cucchi.
    "Vogliamo che sia resa giustizia a Stefano Cucchi e giustizia a tre appartenenti della polizia penitenziaria che devono riacquisire quella dignità che è stata loro calpestata", ha detto l'avv.Massimo Mauro nel suo intervento di parte civile.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA