Rapina gioielleria, usato taser su donna

A Roseto. Malmenata e stordita 71enne. Bottino di 40mila euro

(ANSA) - ROSETO (Teramo), 10 OTT - Ammonta a circa 40mila euro il bottino della rapina messa a segno ai danni della gioielleria Ancarano, lungo il tratto cittadino della statale Adriatica a Roseto degli Abruzzi (Teramo). Secondo una prima ricostruzione fornita agli agenti del Commissariato di polizia di Atri (Teramo) diretti dal vicequestore Ester Fratello e ai colleghi della squadra mobile di Teramo, dalla titolare del negozio, una 71enne, che è stata aggredita, malmenata e poi stordita con un apparecchio elettrico tipo 'taser'. I rapinatori erano tre, di cui uno solo a volto scoperto.
    Neutralizzata qualsiasi reazione della donna, i tre hanno razziato gioielli e preziosi custoditi nella cassaforte e nelle vetrine, oltre a rubare anche contanti per circa 500 euro dal portafogli della donna. Sono poi fuggiti a piedi lasciando la titolare a terra e ferita. Sono stati altri commercianti delle attività vicine ad accorgersi della rapina e a chiedere i soccorsi: con un'ambulanza del 118. Le sue condizioni non destano preoccupazioni.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA