Caccia: Lombardia, '60mila le doppiette'

Presidente, fetta importante economia e nuove norme corrette

(ANSA) - MILANO, 14 SET - Domani, domenica, per 60.000 cacciatori lombardi si apre la stagione di caccia che - sottolinea Federcaccia - muove una fetta importante dell' economia: dalle attrezzature al mantenimento di richiami e dei cani alle tasse ritenute "cospicue".
    Ciascun cacciatore versa 173 euro allo Stato, 65 alla Regione, oltre 55 euro per appostamento e le quote di iscrizioni agli enti di gestione in cui è suddiviso il territorio cacciabile delle province lombarde: in media 140 euro, per miglioramenti ambientali, ripopolamenti e risarcimento dei danni arrecati dalla selvaggina. "La caccia - sottolinea il presidente lombardo di Federcaccia, Lorenzo Bertacchi - è una passione ancora molto viva in Lombardia, dove grazie all'attuale amministrazione quest'anno dovrebbero riaprire gli impianti di cattura e dove sono state approvate modifiche normative apprezzate dal mondo venatorio e non si sono assecondate le richieste di restrizione avanzate dal mondo animalista".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA