Ultras ucciso: al vaglio i saluti romani

Fonti questura, nessun accordo per mostrare all'esterno la bara

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - Sono al vaglio le immagini realizzate ieri dalla scientifica all'esterno del santuario del Divino Amore in occasione dei funerali di Fabrizio Piscitelli, l'ultras della Lazio noto come Diabolik, dove tra le persone radunate ci sono stati saluti romani. Quanto alle polemiche sulla mancata esposizione al termine del funerale della bara all'esterno del santuario per l'ultimo saluto, da fonti della Questura si apprende che "non c'era alcun accordo di mostrare la bara di Fabrizio Piscitelli al pubblico radunato all'esterno del santuario". Ieri Rita Corazza, moglie dell'ex capo ultras degli Irriducibili della Lazio ucciso con un colpo di pistola nel parco degli Acquedotti a Roma, aveva lamentato che "c'era l'accordo di far uscire un secondo la bara dal carro funebre prima di andar via dal santuario del Divino Amore per consentire alle persone che erano state sotto al sole per ore di poter salutare Fabrizio un'ultima volta. Ma è stato dato l'ordine di farlo partire senza fermarsi".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA