Revenge porn per video su WhatsApp

Presentata da fidanzati Gubbio per diffusione immagini "private"

(ANSA) - GUBBIO (PERUGIA), 9 AGO - Chiedono l'applicazione anche delle norme previste dal revenge porn, l'articolo del codice penale che punisce chiunque invii, consegni, ceda, pubblichi o diffonda foto o video a contenuto sessualmente esplicito di una persona senza il suo consenso, i due fidanzati di Gubbio che hanno presentato oggi denuncia ai carabinieri dopo la diffusione su WhatsApp di un video "privato" nel quale compaiono mentre hanno un rapporto. Lo ha confermato all'ANSA il loro legale, l'avvocato Tiziana Zeppa, dopo che della vicenda si è parlato su alcuni giornali locali umbri.
    Tecnicamente la coppia ha presentato due diversi esposti contro ignoti anche lo ha fatto in pratica in maniera congiunta.
    "Abbiamo indicato - ha spiegato l'avvocato Zeppa - elementi che a nostro avviso possono essere utili per risalire a chi ha diffuso il video". In esso i due fidanzati, una coppia definita "stabile e insieme da molto tempo", sono entrambi riconoscibili, come spiegato dal loro legale.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA