Incendi in chiesa Senigallia, arresto Cc

33enne romagnolo individuato da filmati telecamere di sicurezza

(ANSA) - SENIGALLIA (ANCONA), 20 MAR - In due giorni due tentativi e un incendio consumato nella Cattedrale San Pietro Apostolo a Senigallia. L'autore dei blitz incendiari, un 33enne originario della Provincia di Forlì Cesena, è stato arrestato dai carabinieri del Norm di Senigallia per danneggiamento aggravato dall'essere avvenuto in un luogo di culto. L'uomo è stato individuato sulla base dei filmati delle telecamere di sicurezza e bloccato alla fermata dell'autobus: sentito in caserma avrebbe ammesso i fatti contestati senza fornire però motivazioni o giustificazioni. Il video ha immortalato il 33enne mentre, verso le 8, entra in chiesa, si lava le mani in un'acquasantiera e poi, con un lumino votivo, appicca il fuoco al lembo di una tovaglia sotto l'altare dedicato a Santa Maria Goretti. Le fiamme, poi spente dal parroco e da fedeli, si erano propagate al cuscino dell'inginocchiatoio in legno e a una stola. L'arrestato è stato riconosciuto anche come colui che ha tentato di colpire altre due volte nella stessa chiesa.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA