Denunciò no ad aborto 23 volte,era falso

Per Pm accusa era falsa, indagini anche su seconda collega

(ANSA) - VENEZIA, 15 DIC - Due sindacaliste della Cgil sono indagate dalla Procura di Venezia per diffamazione aggravata dopo le accuse di ostacolo a interrompere la gravidanza che erano state mosse contro il Servizio sanitario locale veneto. Lo rende noto la Regione Veneto. A entrambe è stata notificata la conclusione delle indagini preliminari, assieme all'avviso di garanzia. Gli accertamenti, partiti dalla denuncia di una delle due donne, supportata dalla seconda, di aver tentato invano di abortire in 23 strutture ospedaliere sino all'intervento della Cgil, hanno consentito di verificare che la denuncia era falsa.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA