Detenuta Rebibbia,miei figli sono liberi

La donna ha ucciso la figlia, il figlio è in fin di vita

(ANSA) - ROMA, 19 SET - "I miei bambini adesso sono liberi".
    Così la detenuta che ieri ha lanciato i due figli sulle scale del carcere di Rebibbia ha raccontato al suo avvocato, Andrea Palmiero, quanto avvenuto nel reparto nido del penitenziario.
    Nel corso del colloquio, avvenuto nel reparto di psichiatria dell'ospedale Pertini dove si trova piantonata da ieri, la 33enne tedesca, in base a quanto riferisce il suo difensore, è apparsa consapevole di quanto fatto. La figlia è deceduta ieri, l'altro figlio è in fin di vita. "Sapevo che ieri era in programma l'udienza davanti ai giudici del Riesame che dovevano discutere della mia posizione - ha aggiunto -. I miei figli li ho liberati, adesso sono in Paradiso". La donna era stata arrestata il 28 agosto scorso a Roma perché trovata in possesso di 10 chilogrammi di marijuana. Nei suoi confronti è stato applicato l'arresto in flagranza di reato, misura che dovrà essere convalidata nei prossimi giorni dal gip.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA