• 'Migrante senza biglietto', la bufala corre sui social nonostante la smentita

'Migrante senza biglietto', la bufala corre sui social nonostante la smentita

Un passeggero posta la foto su Facebook: 'Ha detto di non avere soldi ma ha uno smartphone'. Trenitalia: 'Era in regola'

La foto di un migrante in treno di fronte a un capotreno, affiancata all'accusa di non avere il biglietto. E un accenno al caso della ragazza uccisa a Macerata. E' quanto bastato per moltiplicare condivisioni e indignazione, facendo diventare virale una bufala sui social. A diffonderla su Facebook è stato un pendolare, che sul Frecciarossa Termini-Milano ha scattato la foto descrivendo una scena che nella sostanza si è rivelata falsa.

La persona di colore nella foto "ha chiesto la differenza del costo, ma lui ha detto di non aver soldi (smartphone Samsung S8)", si legge nel post, dove viene evidenziato il fatto che quel passeggero potrebbe permettersi un biglietto e invece non ha pagato. Un "esempio lampante - continua - della totale assenza di certezza della pena che il nostro Paese ha regalato a queste persone che non sono più disponibile a chiamare 'rifugiati'".

Ma la verità - secondo quanto descritto da Trenitalia - è un'altra: "Il ragazzo nero al centro della vicenda era invece provvisto di biglietto valido". Lo conferma la relazione del capotreno, che spiega di aver trovato il passeggero in possesso di un titolo di viaggio non valido, ma poi, portato nella cabina in un secondo momento, ha esibito un "titolo di viaggio cartaceo valido per il treno" su cui viaggiava.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA