Razzismo, 55% italiani lo giustifica

Swg per Legacoopsociali. Vicini di casa? No rom o musulmani

(ANSA) - ROMA, 15 NOV - Il 55% degli italiani pensa che il razzismo possa essere giustificato e il 65% dichiara la propria chiusura verso i migranti. Sono alcuni dei risultati più eclatanti dell'indagine di Swg 'Nella società del rischio le paure emergenti", che viene presentata oggi in occasione del quarto Congresso nazionale di Legacoopsociali a Roma. Alla domanda se determinate forme di discriminazione e razzismo possano essere giustificate, solo il 45% risponde 'no, mai', contro il 29% per cui 'dipende dalle situazioni', il 16% 'solo in pochi specifici casi', il 7% 'nella maggior parte dei casi' e il 3% 'sempre'. Rispetto ai flussi, il 36% ritiene che si debba accogliere soltanto chi scappa dalla guerra e respingere chi arriva perché è povero, contro il 29% che vorrebbe respingerne il più possibile e il 23% che vorrebbe invece accoglierne molti.
    I recenti fatti di cronaca hanno inciso pesantemente sulla fiducia nelle ong: il 71% ne ha poca (43%) o per niente (28%) e se si occupano di immigrati scende di ulteriori 4 punti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA