Mille artisti per campagna Amnesty

In queste ore 300 concerti in tutto il mondo da New Zeland a Usa

(ANSA) - ROMA, 20 SET - Trecento concerti in 24 ore, dalla Nuova Zelanda a Seattle negli Stati Uniti, passando per l'Europa, Italia compresa, con mille artisti, dai big internazionali alle band di musica etnica formate dagli stessi migranti: è quanto si sta svolgendo in questi ore in tutto il mondo con "Give a Home", iniziativa organizzata da Amnesty International e Sofar Sounds a sostegno dei rifugiati.
    Tanti gli artisti che si stanno cimentando in performance che si svolgono in luoghi pubblici, ma anche in case private o in strutture che simboleggiano l'accoglienza: fra questi, Ed Sheeran, Emeli Sandé, Hot Chip, Jesse&Joy, Laura Mvula, Ludovico Einaudi, The National. Suoneranno anche band di rifugiati originari di ogni parte del mondo. Nell'occasione potranno raccontare le loro storie: come l'Orchestra of Syrian Musicians e il duo pop somalo-canadese Faarrow, che si esibiranno a Londra e a Los Angeles. In Italia, appuntamenti per la manifestazione, fra gli altri, a Milano, Napoli, Roma, Verona, Brescia, Udine.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA