Estate: 384 morti in incidenti stradali, 16 in meno del 2016

Bilancio 2017, anno nero incendi con 2.091 soccorsi aerei

   Sono stati 355 gli incidenti mortali rilevati da Polizia e Carabinieri tra luglio e agosto: 384 persone sono rimaste uccise; 16 morti e 646 feriti in meno dello scorso anno quando nei due mesi erano stati 400 i morti e 11.157 i feriti. Gran parte degli incidenti fatali è avvenuto sulla viabilità ordinaria, 314 con 337 morti. Mentre il dato complessivo in diminuzione rispecchia la riduzione del numero di vittime in autostrada, dove hanno perso la vita 47 persone, rispetto alle 64 dello scorso anno. Sono le cifre di Viabilità Italia, il centro di coordinamento di forze dell'ordine, Protezione Civile, concessionarie stradali e Ferrovie. Non tengono conto però degli incidenti rilevati dalle polizie locali, quindi il numero dei morti è sicuramente più alto.

    Nei due mesi delle vacanze, che hanno visto i volumi di traffico aumentati di circa l'1,5% rispetto allo scorso anno, sono state oltre 437mila le contravvenzioni, 12mila patenti ritirate, 69.788 soccorsi effettuati e 692.307 pattuglie di Polizia e Carabinieri impiegate. L'anno nero degli incendi, che hanno avuto un forte impatto anche sulla viabilità, ha fatto registrare anche 2.091 richieste di soccorsi aerei, rispetto agli 838 dell'anno scorso. Operazioni che hanno visto impegnati 40 Canadair, gli elicotteri dei Vigili del Fuoco e i velivoli delle Forze armate.

Traffico in aumento dell'1,5% ma senza disagi - L'indice di mobilità rilevata da Anas registra un aumento del traffico in luglio e agosto del 1,56% rispetto allo stesso periodo del 2016, quando pure si era registrato un incremento del 2,6% rispetto all'anno prima. I maggiori incrementi riguardano il Sud, con il 2,8% ed il Centro con il 2,7%. Le cifre sono state diffuse nella conferenza stampa di Viabilità Italia per il bilancio dell'estate 2017.

"Sono importanti - ha sottolineato il presidente di Anas Gianni Vittorio Armani - i risultati ottenuti sull'Autostrada del Mediterraneo, dove abbiamo rilevato un incremento medio dei transiti rispetto lo scorso anno del 4,7%. Sabato 12 agosto è stato il giorno più trafficato con oltre 106.000 veicoli a Salerno". Lo stesso giorno si è registrata quella che Anas definisce l'"unica criticità" della stagione, con tre ore di attesa agli imbarchi di Villa San Giovanni, quando l'azienda si è attivata distribuendo acqua ai viaggiatori. Nel resto del periodo, sottolinea l'azienda, il traffico è stato sostenuto ma senza disagi. La viabilità è stata anche condizionata da un gran numero di incendi: 478 in prossimità della rete Anas, il 47% in più dell'anno scorso. Particolarmente colpita l'Autostrada del Mediterraneo con 163 roghi e il Grande raccordo anulare di Roma, con 26.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA