Migranti: incendio in campo profughi Turchia, morti 3 bimbi

Oltre 600 soccorsi su 4 barche dalla Guardia costiera, 730 a Pozzallo

Tre bambini sono morti in un incendio divampato in un campo profughi in Turchia, al confine con la Siria. Lo riferisce l'agenzia turca Anadolu. Le fiamme sono divampate, per cause ancora da accertare, nel campo allestito vicino alla città di Derik, nella provincia turca di Mardin che ospita al momento 20mila profughi. Le vittime sono 3 bambini di età compresa tra i 3 e gli 8 anni. La scorsa settimana, un altro bambino è morto in un incendio divampato nello stesso campo profughi e che ha distrutto 21 tende. 

Ha ormeggiato nel porto di Pozzallo la nave norvegese della Marina militare 'Siem Pilot' con a bordo 730 migranti recuperati il giorno di Pasqua nel Canale di Sicilia da gommoni in difficoltà. Sono in corso le visite mediche sulla nave e i primi migranti verranno trasferiti in altri centri della Sicilia dopo le procedure di identificazione nell'hotspot di Pozzallo. Sul posto anche le forze di Polizia per i primi interrogatori.

La Nave Diciotti della Guardia Costiera ha soccorso oggi complessivamente 663 persone nel Canale di Sicilia. I migranti erano su quattro imbarcazioni.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA