Spara e ferisce ladro: "Non sono eroe"

'Esperienza terribile, sollevato da miglioramento ferito'

(ANSA) - GROSSETO, 12 FEB - "Non sono un eroe. Sono un cittadino normale, semplice. Non chiedevo altro che vivere in tranquillità con mia moglie". Sono le parole di Bruno Poeti, il 64enne ex poliziotto grossetano che all'alba di lunedì ha sparato ad un gruppo di romeni che si erano introdotti nel suo terreno, ferendone uno. L'uomo, scarcerato ieri da giudice, è accusato di tentato omicidio: "Sono provato - ha continuato - è stata un'esperienza terribile che non auguro a nessuno. Non riesco più a dormire. Ho trovato sollievo solo quando ho saputo che il ragazzo ferito stava meglio. Da lunedì la mia vita si è trasformata in un incubo ma ho fiducia nello Stato e nella giustizia anche perché ho sempre servito il mio Paese. Scusate - ha concluso in lacrime - sono troppo provato".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA