Pm: Monaco finanziò campagna Guazzaloca

Procura contesta all'ex consigliere spese per 142mila euro

(ANSA) - BOLOGNA, 11 FEB - Avrebbe sostenuto con i fondi del gruppo consiliare in Regione Emilia-Romagna la campagna elettorale di Giorgio Guazzaloca, candidato sindaco a Bologna alle elezioni del giugno 2009. E' una delle accuse mosse dalla Procura di Bologna a Carlo Monaco, presidente e unico componente del gruppo 'Per l'Emilia-Romagna' in Assemblea legislativa, nella legislatura 2005-2010: per lui, 74 anni, già assessore della Giunta Guazzaloca entrata in carica nel 1999, i Pm Antonella Scandellari e Morena Plazzi hanno chiesto il rinvio a giudizio per peculato. A Monaco, difeso dall'avv. Nicola Mazzacuva, la Procura contesta di aver speso illecitamente 142mila euro, tra gennaio 2009 e aprile 2010. Tra i rimborsi nel mirino, giustificati come spese inerenti l'attività consiliare, i costi per iniziative a sostegno anche pubblicitario alla campagna elettorale di Guazzaloca per la lista 'La tua Bologna', oltre a spese che per i Pm furono esclusivamente personali. Le spese di pubblicità contestate ammontano a 83mila euro.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA