Isis minaccia Italia con sequenze da 'Il leone del deserto'

"Non ci fermeremo finché la bandiera non sventolerà su Costantinopoli (Istanbul) e Roma" si dice nel brano

"Non ci fermeremo finché la bandiera non sventolerà su Costantinopoli (Istanbul) e Roma": è un brano dell'audio che accompagna l'ultimo video di minacce dello Stato islamico, montato sulle sequenze de "Il leone del deserto", il film Anni 80 sulla storia di Omar al-Mukhtar, il leader della resistenza libica contro l'Italia. Lo riferisce il Daily Mail.  Il film, finanziato da Muammar Gheddafi, in Italia è stato censurato per oltre 20 anni. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA